Myelom-Gruppe Rhein-Main

Ultimo aggiornamento: 12 gennaio 2013

Pubblicazioni sulla stampa

Se scritti e presentati in modo adeguato, i comunicati stampa possono essere un metodo molto valido per trasmettere informazioni a quei destinatari a cui si vuole arrivare per tramite dell'organo di informazione in questione. Se da una parte è soprattutto importante che le informazioni che offrite risultino utili, corrette, interessanti, precise e sintetiche, dall'altra potrete orientarvi ad alcune regole e linee guida per accrescere l'effetto del vostro comunicato stampa e aumentare la probabilità di veder pubblicato un servizio sulla vostra situazione.

Consigli utili

  • Sappiate quale è il target che volete raggiungere e accertatevi che la vostra storia sia "degna di essere pubblicata". Questo significa che quello che dite dovrebbe rispondere ad una precisa domanda di informazione ed avere una certa rilevanza per il pubblico a cui intendete rivolgervi. Ponetevi sempre questa domanda: "Perché dovrebbe essere interessante per il pubblico quello che ho da dire?"
  • Capite che tipo di informazione cercano i media e strutturate il vostro comunicato stampa di conseguenza.
  • Il vostro comunicato stampa dovrebbe essere breve e di facile comprensione. I comunicati stampa non devono ripetere tutta una storia ma solo contenere i fatti salienti. Cercate di limitarvi a 400 - 600 parole. Se poi i giornalisti dovessero volere altre informazioni o organizzare un'intervista, penseranno loro a farsi vivi con voi.
  • I comunicati stampa dovrebbero essere stampati su vostra carta intestata (con il vostro logo, la vostra denominazione, indirizzo, numero di telefono e indirizzo Internet), contenere il nome di una persona che fa da tramite e essere identificabili come COMUNICATO STAMPA.
  • L'intitolazione dovrebbe essere centrata e in grassetto. Essa dovrebbe inoltre essere breve e densa di significato e saper mettere a fuoco il vostro messaggio centrale.
  • Dopo l'intitolazione siete pregati di citare la data e il luogo di redazione del comunicato.
  • Il contenuto del comunicato stampa dovrebbe essere redatto in un font facilmente leggibile (Times New Roman, Arial...) e con un interlinea doppio. Al margine sinistro e destro del testo lasciate posto a sufficienza per eventuali correzioni. Comunicati stampa non dovrebbero contenere nel testo nessun Hyperlink, parole scritte in maiuscolo o parentesi.
  • Il primo paragrafo dovrebbe contenere una sintesi o per lo meno le informazioni più importanti e rispondere alle seguenti domande:
    • da chi proviene il comunicato;
    • quali sono le principali novità di questo comunicato;
    • quando ha luogo quello che si comunica;
    • dove ha luogo quello che si comunica;
    • perché ha luogo quello che si comunica.
    Inizio pagina
  • Nei paragrafi seguenti potrete quindi puntualizzare perché qualcosa è particolarmente importante alla luce della situazione attuale e citare fatti e dati rilevanti. Se fornite delle cifre, citate anche la fonte. Attenetevi ai fatti, non esagerate, scegliete un punto di vista che risulti il più vicino possibile a quello del pubblico a cui vi rivolgete e accertatevi che i fatti da voi riportati siano dimostrati da citazioni di esperti. Utilizzate il discorso diretto e evitate abbreviazioni, parole in gergo ed espressioni "zeppa" per colmare eventuali "vuoti" nel discorso.
  • La tematica di fondo e la storia dovrebbero essere inserite alla fine del comunicato stampa.
  • Se opportuno, aggiungete al comunicato fotografie o illustrazioni. Migliore è la qualità delle fotografie maggiore sarà la probabilità di ottenere un servizio da parte dell'organo di informazione in questione.
  • Fate in modo che i vostri comunicati stampa arrivino alle persone giuste. Prima di diffondere il vostro comunicato, accertatevi che la vostra lista di distribuzione per la stampa sia aggiornata. Se non doveste disporre di una lista di distribuzione per la stampa, potete acquistarne una procurandovi i dati in una biblioteca o in un'organizzazione pubblica paragonabile. Altrimenti potete anche incaricare un servizio che metta a disposizione liste di distribuzione.
  • Controllate più di una volta prima di inviare un comunicato stampa a tutti gli organi di informazione inseriti nella vostra lista di distribuzione. A volte può essere più efficace rivolgersi in modo mirato solo ad alcuni settori o testate del mondo dell'informazione.
  • Alcuni giornalisti consigliano di resistere alla tentazione di telefonare al giornalista dopo la pubblicazione. Se ha interesse si farà vivo lui. D'altro canto altri giornalisti sostengono che una gentile telefonata da parte vostra, in cui chiedete se eventualmente non siano richieste altre informazioni, possa addirittura far la differenza nella decisione se pubblicare o no il vostro comunicato stampa o un servizio che prenda spunto da esso.