Myelom-Gruppe Rhein-Main

Ultimo aggiornamento: 12 gennaio 2013

Rapporti con i mass media

Buoni rapporti con i mass media possono contribuire non solo ad attirare l'attenzione dell'opinione pubblica sulle problematiche legate al mieloma multiplo in generale e sulla vostra organizzazione o iniziativa in particolare ma anche ad incoraggiare altri a sostenere le vostre attività e seguire il vostro esempio fornendo aiuto ad altre persone colpite da questa rara malattia.

Oltre agli organi di stampa e informazione per il grande pubblico e alla radio e televisione, ci sono altri media che forse potrete coinvolgere nella vostra attività di pubbliche relazioni:

  • stampa specializzata in tematiche di oncologia ed ematologia;
  • stampa specializzata in tematiche di medicina in generale, compresi gli organi di informazione rivolti a medici, personale addetto all'assistenza, assistenti sociali e farmacisti;
  • pubblicazioni di organizzazioni di autoaiuto per pazienti e ospedali;
  • Internet, compresi Newsgroups, Chat, Links, ecc.

Utili consigli per i vostri rapporti con i mass media

  • Accertatevi che ciò che avete da dire sia veramente nuovo e di indubbio interesse.
  • Tenete presenti i termini di consegna articolo dei giornalisti. Se avete promesso di fornire delle informazioni entro le prossime due ora, mantenete questa promessa.
  • Cercate di capire quello che vogliono i giornalisti. Hanno intenzione di fare un servizio esaustivo sul mieloma multiplo, un resoconto di un'esperienza personale su cosa significa vivere con questa malattia oppure vogliono solo una raccolta di dati e fatti?
  • Imparate a conoscere i media. Osservate come stampa e radiotelevisione utilizzano di solito il materiale informativo e come lo presentano al loro pubblico. Presentate loro le vostre informazioni in base a queste osservazioni.
  • Scoprite le preferenze dei giornalisti. Preferiscono incontrarsi personalmente, comunicare per telefono o semplicemente solo via E-Mail? Sono interessati ad un'intervista, vogliono informazioni di fondo oppure solo uno spunto per un servizio?
  • Fatevi trovare preparati. Ogni volta che comunicherete con un giornalista, non importa se personalmente, per telefono o per iscritto, riflettete esattamente quali sono i messaggi centrali che volete fare arrivare loro e formulateli con precisione. Se dovete dare una risposta scritta o orale, ripetete questi punti chiave.
  • Mostrate entusiasmo. Non vi potete certo aspettare che un giornalista sia entusiasta della vostra storia se voi stessi non lo siete.
  • Se non siete in grado di rispondere ad una domanda, siate sinceri e offrite di informarvi per poter dare la giusta risposta. Mantenete la vostra promessa e fatevi vivi al telefono anche se non avete ancora una risposta.
  • Siate sempre precisi e dimostrate una certa continuità. Aggiornate con cura la vostra lista di distribuzione per i media e inviate regolarmente informazioni ai giornalisti. Fate attenzione però a diffondere solo informazioni che siano rilevanti per i media in questione.
Inizio pagina

Consigli utili per interviste

  • Fatevi trovare preparati. Informatevi sul motivo dell'intervista, perché siete stati scelti proprio voi per quest'intervista, quali problemi comporta il tema dell'intervista, quale giornalista condurrà l'intervista, di quale giornale, rivista o canale televisivo si tratta, quanto tempo avrete a disposizione per l'intervista e chi viene anche intervistato oltre a voi. Siate consapevoli del pubblico e delle possibili domande che vi verranno poste.
  • Accertatevi di aver capito la domanda.
  • Definite priorità. Considerate che potete dire molto di più della semplice risposta alle domande del giornalista. Prima del colloquio, scrivetevi tre messaggi centrali che desiderate far arrivare tramite il vostro interlocutore ai telespettatori, agli ascoltatori o ai lettori e formulateli ogni qual volta ne avete l'occasione durante l'intervista.
  • Pronunciate chiaramente e correttamente quello che dite e mostratevi sicuri di voi stessi. Non dimenticate che sul tema di cui state parlando sapete molto di più del giornalista.
  • Fate ricorso a termini medici solo se avete a che fare con riviste, giornali o programmi rivolti ad un pubblico specialistico.
  • Fate esempi azzeccati per spiegare determinati processi o situazioni.
  • Se non conoscete la risposta, ditelo pure. Non mentite né cercate di ipotizzare e non litigate con il giornalista. Evitate di nascondervi dietro un "No Comment" e non ripetete nessun commento negativo.
  • Non esiste niente che non possa venire registrato. Non rivelate nulla ad un giornalista che non vogliate poi rivedere in televisione, riascoltare alla radio o rileggere su un giornale o rivista. L'intervista inizia nel momento in cui incontrate il giornalista e finisce al momento in cui ve ne andate. In questo arco di tempo tutto può essere registrato.