Myelom-Gruppe Rhein-Main

Ultimo aggiornamento: 12 gennaio 2013

Trattamento con interferone

L'alfa-interferone è un agente endogeno che agisce sulle cellule del sistema immunitario. Fra gli altri effetti l'interferone ha anche quello di inibire la riproduzione di plasmacellule. Date le esperienze di cui sopra, l'impiego di interferone è consigliabile su quei pazienti nei quali la chemioterapia abbia portato ad una remissione o comunque almeno ad una stabilizzazione del quadro clinico. Questo riguarda in particolare pazienti sottoposti a terapia con alti dosaggi e trapianti di cellule staminali. L'obbiettivo di una terapia con interferone è il mantenimento dello stato di remissione ottenuto con la chemioterapia.

Effetti collaterali possono essere uno stato simil-influenzale e malessere depressivo.